Capitanata: l’appello di Legambiente e ARCI ad usare mascherine riutilizzabili certificate

L’anno scolastico è ormai alle porte, con tutte le difficoltà e le criticità che la pandemia in atto comporterà. Tra questi, anche l'allerta inquinamento per la quantità di mascherine che, ogni giorno, verranno utilizzate e smaltite.

A lanciare l'allarme sono Legambiente Foggia - Circolo “Gaia” e il Circolo ARCI “Maria Schinaia” di Foggia. "L’avvio dell’anno scolastico – scrivono in una nota - non è sicuramente dei migliori: sono previste mascherine chirurgiche usa e getta per milioni di studenti. Questa soluzione prevede la produzione quotidiana di 44 tonnellate di rifiuti da smaltire attraverso l’incenerimento e le discariche andando ad appesantire il nostro sistema impiantistico di smaltimento. Questo non è certo educativo per i ragazzi, ai quali invece la scuola dovrebbe dare il buon esempio anche sul fronte della difesa dell’ambiente. Una soluzione potrebbe essere la predisposizione di una fornitura adeguata di mascherine riutilizzabili certificate, equivalenti a quelle chirurgiche monouso, per gli studenti, sollecitandoli e invogliandoli ad utilizzare le lavabili per ridurre il quantitativo di usa e getta che circola nel Paese, e garantendo comunque la tutela della salute. Per far questo sarà fondamentale porre grande attenzione anche all’insegnamento e alla diffusione di modalità di comportamento corrette, a partire dalle modalità di utilizzo e lavaggio delle mascherine”.

 

Per maggiori informazioni:
Legambiente Foggia - Circolo "Gaia"
Via della Repubblica, 54 - 71121 Foggia
tel. e fax: 0881.770387
e-mail: info@legambientegaia.org


Stampa   Email