La cultura come riscatto da un muro che imprigiona. Questo il tema affrontato nel corso del seminario formativo “Scuola in carcere”, organizzato il 20 dicembre nella sede del CPIA 1 di Foggia, il Centro Provinciale Istruzioni degli Adulti.

Dopo i saluti e l’apertura del seminario a cura di Antonia Cavallone, dirigente scolastico del CPIA1 di Foggia, sono intervenuti Maria Aida Tatiana Episcopo, dirigente dell’UST di Foggia, Giovanni Serrano, Comandante della Casa Circondariale di San Severo e Andrea Pupilla, Cappellano dello stesso Istituto Penitenziario.

Dopo un intermezzo musicale a cura del gruppo vocale “Les cris silencieux” del CPIA1 Foggia, sono intervenuti Massimo Lucianetti, Procuratore della Repubblica, Rosa Musicco, direttore della Casa Circondariale di Foggia, Giuseppe Altomare, direttore della Casa Circondariale di Lucera e Annalisa Graziano, giornalista e autrice del libro “Colpevoli”, in rappresentanza del CSV Foggia.

Dopo un piccolo buffet, con la presentazione dei prodotti realizzati nell’ambito del piano di interventi nazionale “Scuola in carcere”, ha avuto inizio l’ultima parte del seminario, con i percorsi d’istruzione degli adulti ristretti, dal patto formativo alla certificazione delle competenze. 


Per ulteriori informazioni:
CPIA1 Foggia
Via Luigi Sbano, 5B - 71122 Foggia
tel.: 0881.310045
e-mail: fgmm15400a@istruzione.it
url: wwwcpia1foggia.gov.it