Ridare luce e visibilità al passato, raccontando la memoria. È questo l’obiettivo de “L’immagine militante”, laboratorio di linguaggio e produzione multimediale dell’AUSER Foggia, con il patrocinio dell’Università della Libera Età “Silvestro Fiore” e della Spi Cgil di Capitanata.


Coordinato da Geppe Inserra, il laboratorio, inaugurato lo scorso 26 gennaio, si articola in momenti di formazione all’uso delle tecniche e degli strumenti multimediali ed attività di produzione orientata alla narrazione.
In scaletta diversi temi: la violenza sulle donne, le videopoesie in italiano e in dialetto di Raffaele De Seneen, Bruno Caravella e Antonio Basta, il racconto della vita di don Antonio Silvestri, le immagini di Foggia e del Gargano del passato.
La caratteristica che collega le diverse videostorie è l’utilizzazione di materiali ‘poveri’: fotografie, filmati realizzati con il cellulare, utilizzazione di colonne sonore e materiali non coperti da copyright.
 
 
Per ulteriori informazioni:
AUSER Foggia
(Associazione per l' Autogestione dei Servizi e la Solidarietà)
Via Libera, 38 - 71121 Foggia
e-mail: auserfoggia@gmail.com 
url: www.auser.it