Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha promosso una selezione nazionale per il finanziamento di progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all'impiego delle eccedenze alimentari.


Il bando, previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, prevede uno stanziamento di 700 mila euro. Per ciascun progetto è previsto un finanziamento massimo di 50 mila euro.

I progetti, anche integrati, di rete o di servizio civile nazionale, devono avere ad oggetto uno o più alimenti e saranno valutati in base alla loro innovatività, applicabilità, classi di prodotti e platea interessati, prevedere una quota di cofinanziamento a carico del proponente, esperienza del proponente, orientamento al recupero delle eccedenze ai fini dell’alimentazione umana e, in particolare, alla distribuzione agli indigenti, eventuali forme di pubblicità.

Tra i soggetti ammissibili ci sono associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa e imprese individuali; enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica; soggetti iscritti all’Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

I progetti dovranno essere redatti utilizzando l’apposito modulo di domanda (allegato 2 del bando) e dovranno pervenire entro le ore 16.00 del 10 maggio 2018.

Vai al bando.


Per ulteriori informazioni:
Ministero delle politiche agricoli alimentari e forestali
Direzione Generale delle politiche internazionali e dell’Unione Europea

Via XX settembre, 20 – 00187 Roma