Lo scorso 29 settembre, il Cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa, su richiesta del Santo Padre ha fatto visita a San Severo per conoscere dal vivo le situazioni di marginalità estrema, di povertà e di sfruttamento presenti nel territorio: dai senza tetto presenti nella zona urbana ai migranti che dimorano nel Gran Ghetto e a Borgo Mezzanone. 

In seguito alla visita di Mons. Konrad Krajewski, la Diocesi di San Severo e l’Amministrazione Comunale hanno inteso intensificare la loro azione sul territorio e la reciproca collaborazione, avviando una riflessione profonda per immaginare interventi congiunti e concreti volti a ridurre i casi di marginalità estrema. Si è, quindi, decisa la sottoscrizione di un protocollo d’intesa che consentirà a chi si trova in situazioni di povertà e di sfruttamento, di poter eleggere un domicilio fittizio presso le parrocchie e gli uffici diocesani che ne manifesteranno la volontà, al fine di poter ottenere il riconoscimento della residenza sul territorio da parte degli Uffici Anagrafici comunali. Questo consentirà loro di riemergere dalla situazione di invisibilità e riottenere pari dignità rispetto ai loro concittadini, avviando un percorso di integrazione e riscatto. 

La sottoscrizione avverrà il 28 ottobre 2019 presso la Curia Vescovile, alle ore 10.00, alla presenza del Card. Krajewski, che ha seguito e guidato con attenzione l’intero evolversi della redazione del Protocollo.