Il Coordinamento cittadino della Ricerca Partecipata, voluto dal Comune di Manfredonia e assunto dalla Regione Puglia a modello di intervento nelle problematiche ambientali, con la collaborazione delle autorità  della  Commissione di studio e al contributo della società civile, ha prodotto una analisi scientifica i cui risultati sono stati presentati e illustrati il 16 giugno del 2017, nella Sala Consiliare del Comune di Manfredonia.


La ricerca mostra uno 'scenario' poco rassicurante sullo stato di salute della città in relazione cronologica e causale con gli esiti dell’inquinamento ambientale post-Enichem, che ha avuto nell’incidente del 1976 nello stabilimento il suo episodio più eclatante.

Il Coordinamento riunitosi  con le associazioni lo scorso 22 marzo presso il Centro Diurno “Alda Merini”, ha  condiviso la necessità di andare oltre la denuncia che finora non ha prodotto risultati evidenti  ed individuare alcuni obiettivi realistici, condivisibili e realizzabili rispetto alle  prossime attività, come sollecitare una conferenza dei soggetti Istituzionali locali; organizzare un meeting scientifico aperto al contributo di tutti i soggetti portatori  di interesse culturale, politico ed economico; sollecitare attività certificate (ARPA e UniFg) con periodiche e regolari analisi chimico-fisiche sullo  stato di salute dell’ecosistema locale.

Sabato 14 aprile, alle ore 18.00, è indetta una riunione delle associazioni che intendono sottoscrivere il documento presso il teatro “Lucio Dalla” (Via della Croce s/n); saranno presenti anche i ricercatori responsabili dell’ultima indagine epidemiologica.


Per ulteriori informazioni:
A.V.I. Manfredonia
(Amici del Volontariato)
Via Arcivescovado, 25 - 71043 Manfredonia
tel. e fax: 0884.534177
ref.: 338.5278340
e-mail: avi.associazione@virgilio.it